lunedì 24 settembre 2018

Sweet Dream Minialbum

Ciao a tutti! Sempre di corsa ecco che vi mostro il minialbum pensato per contenere le tortine fatte in questo ultimo periodo in negozio! pensato di forma rotonda per ricordare la forma della torta!

CFustella Coppia Creativa e carta Studio Light ho creato cerchi smerlati e cornici abbinate


Mousse Nuvo seaspray e stencil Crealies: Si prende il prodotto con la spatola e lo si spalma sullo stencil (ci sono alcune scuole di pensiero sullo spatolare il prodotto per renderlo piu liscio,... a me piace ruvidino e grumosetto e quindi lo spalmo direttamente!) Questa è il retro della carta patterned


Guardate colore e texture! Adoro questo colore, adatto per mille occasioni!


una volta asciutto ho spalmato il distress Oxide broken china miscelato ad acqua 



Ho applicato biadesivo spessorato nel retro delle cornici e le ho applicate nel retro della carta paterned


Ho creato la copertina fustellando un foglio di acetato a cui ho aggiunto carta e fustellate solo in una metà.
Dopo aver rilegato le pagine ho decorato le pagine con i ritagli di carta rimasti, adesivi e fustella Coppia Creativa a Cuore








spero di avervi dato ispirazione per i prossimi progetti! A presto, baci!



lunedì 17 settembre 2018

Trick or treat

Ciao a tutti, oggi tocca a me, Letizia,  a tenervi compagnia. Mia nipote Caterina mi ha chiesto di realizzarle un album dove mettere le sue foto di Halloween ed io ho mantenuto la promessa. Lo so che forse è un po' presto, ma visto i miei orari di lavoro imprevedibili, ho preferito organizzarmi per tempo.
Ho deciso di proporre un progetto che può essere realizzato anche da chi ha appena iniziato a scrappare e non ha molte attrezzature, infatti per il mio mini non ho utilizzato nè big shot, nè fustelle.




Per la struttura ho utilizzato due cartoncini neri 24x21 cm e 22x21 cm



Ho cordonato il primo cartoncino a 11 cm e 22 cm sul lato lungo, mentre il secondo solo a 11 cm e ho segnato le pieghe



Ho incollato il secondo cartoncino al primo mettendo la colla sull'aletta



Per la copertina ho utilizzato due cartoncini di recupero (scatole dei cereali) 11,5 x 21 cm e li ho rivestiti con il cartoncino nero.




A questo punto ho attaccato la struttura a fisarmonica alle copertine



Ho scelto le patterned ed ho tagliato i cartoncini per decorare l'interno dell'album lasciando una minima mattatura ed ho creato una taschina sulla prima pagina per inserire delle foto libere ed eventualmente delle tag.



Ho realizzato una taschina più piccola anche sull'ultima pagina e poi ho creato due alette sulla seconda e sulla terza pagina che potessero contenere 3 foto ciascuna. Per farle ho tagliato due cartoncini 16,5 x 10,5 cm circa ed ho cordonato a 1,5 e 9 cm.





 Non avendole foto ho preparato dei cartoncini bianchi sui quali poi andranno attaccate le foto formato 10x7 cm

Ho rivestito le copertine con un'altra patterned e poi sono passata alla decorazione utilizzando gli stickers del kit



Ed ecco il risultato finale



















I materiali che ho utilizzato sono:
Kit carte Echo Park  
cartoncino di recupero per le copertine
Archival ink per le timbrate delle macchine fotografiche



Spero di avervi ispirato e buona creatività a tutti !!!
Letizia ;-)


lunedì 10 settembre 2018

Da "Librottino" a mini album: altered book

Ciao a tutti, durante l'estate ho accompagnato mio figlio a un mercatino gestito da bambini, tanti giocattoli, pupazzi e libri che hanno tenuto tanta compagnia erano ben stesi in esposizione.
L'attenzione è caduta sui alcuni "librottini" a ben 20 centesimi, perché non provare a trasformarli in un mini album?



La trasformazione è riuscita e vi mostro come ho fatto.

1° passaggio: ho rivestito copertina e pagine con del gesso acrilico asciugando man mano con l'embosser


Ho tagliato alcune pagine a metà e in due consecutive ho ritagliato con il taglierino due quadrati della stessa misura di una fustella quadrata.


2° passaggio: ho scelto foto e materiali che volevo usare, i nuovi arrivati, gli ink extreme di Tommy art (appena arrivati in negozio!), le mie amatissime Nuvo Mousse, qualche oxide, un pad della Studio Light, stencil e timbri di Evoluzione Party, Dutch Doobadoo e Crealis


3° passaggio: decorare le pagine.

Prima pagina: macchie con ink extreme e oxide. Si ricicla una bustina di plastica o un pezzetto di acetato, si spruzza sopra un pò di inchiostro e si tampona delicatamente sulla superficie. Se si vogliono macchine piccole si tampona una piccola superficie per volta. Si asciuga poi con l'embosser.


Ho poi usato la stessa tecnica utilizzando un oxide che ho tamponato su un'altra bustina e su cui ho spruzzato anche un pò di acqua.
Ho utilizzato l'oxide anche per fare delle timbrate sparse con un timbro Crealis. Poi ho utilizzato un timbro di EP per timbrare la scritta Baciami ancora sulla facciata destra.





Seconda pagina: mousse e stencil. Ho lavorato con la spatola un po' di mousse su un blocchetto acrilico fino ad ammorbidirla, l'ho quindi stesa su uno stencil utilizzando una spatola. Sul lato destro, una delle pagine tagliate, ho incollato un pezzo di carta del pad Studio Light che ho poi sfrangiato con delle forbici nate per tagliare il prezzemolo. Tra la foto e la carta ho inserito 3 giri di twine giallo che si vedrà anche nella pagina successiva. 



Terza pagina: sul lato sinistro c'è ancora la carta Studio Light sfrangiata, mentre sul lato destro, ho usato la mousse avanzata trattandola come un acquerello: ho aggiunto un po' di acqua e l'ho stesa a pennello, disegnando delle righe, all'interno di queste ho timbrato un'altra frase presa dal timbro EP.


Quarta pagina: ho ripetuto la tecnica delle macchie utilizzando l'ink extreme di Tommy Art giallo e il distress oxide abandoned coral. Sotto la foto ho inserito un pò di filo rosa, mentre sopra alcune frecce ottenute con una fustella X-cut. Sulla sinistra una frase di un timbro Kesì Art.



Quinta pagina: ho creato una shaker card con le pagine in cui avevo tagliato un quadrato all'interno. Sulla sinistra la solita procedura: macchie con ink, mousse Nuvo Pacific Teal data con lo stencil e timbrata in questo caso con l'oxide broken china. La shaker si sviluppa su 3 pagine. Sulla prima ho prima incollato con la Flashbond un pezzo di acetato che coprisse tutto il foro, poi creato una doppia cornice tagliando le carte del pad Studio Light con due fustelle quadrate di diversa misura. Ho inserito un mix di pajette nei colori azzurro e giallo e ho incollato le altre due pagine tra loro.



Sesta pagina: tecnica a levare. Ho "spatasciato" l'ink extreme sulla pagina e poi ne ho tolto un pò usando una salvietta umida, ho asciugato e ho passato l'oxide abandoned coral con il blending tool e la spugnetta sullo stencil con le stelle della Crealis.


Sul lato sinistro, ho incollato la foto, mattandola con due carte decorate e con un banner timbrato. Sul lato destro ho creato una busta con la envelope punch board, all'interno una tag con timbro Marianne Design e pajette.


Settima pagina: ho ripetuto la tecnica dell'uso della mousse Nuvo come acquarello e della carta sfrangiata.



Ottava pagina: pagina con sorpresa! Il lato sinistro è stato decorato prima con distress oxide broken china su stencil, poi Nuvo mousse Pacific Teal con stencil e infine ho fatto alcune timbrate sparse . La pagina sul lato destro è una di quelle tagliate. Ho preso della carta da lucido della misura doppia della pagina, dopo aver preso la misura del timbro della Kesì Art che volevo utilizzare, ho posizionato sulla pagina successiva la foto in modo che riuscissi a fustellare un cerchio nel vellum, creando una finestra esattamente sulla foto. Ho timbrato con il broken china su carta bianca, l'ho fustellato alla misura del foro fatto nel vellum e l'ho mattato con un cerchio della misura appenda più grande. Ho fatto un piccolo foro nella mattatura e nel vellum. Ho inserito un piccolo fermacampione azzurro che ho fermato in mezzo al vellum. In questo modo il cerchio si può sollevare, permettendo di vedere la foto nella pagina successiva.



Nona pagina: è realizzata come la precedente con l'aggiunta di un doppio banner sotto la foto.



Decima pagina: tecnica delle macchie con broken china e stencil con abandoned coral. Intorno alla foto ho creato una cornice con timbri presenti in una plancia di Marianne Design.


Undicesima pagina: ho ripetuto la mia tecnica preferita, Nuvo Mousse, acqua e con un pennello ho disegnato tante righe orizzontali. Ancora una volta una frase tratta dalla plancia del timbro EP ha trovato la giusta collocazione.


4° passaggio: decorare la copertina. Per la copertina ho pensato di usare la tecnica "a levare": con la solita bustina (o con un pennello) ho colorato tutta la superficie con l'ink extreme, poi ho appoggiato uno stencil e ho tirato via il colore con una salvietta umida.


Poi ho utilizzato la Nuvo mousse con un altro stencil, dato il titolo all'album fustellando della crepla glitter con l'alfabeto Lollipop della Sizzix e aggiungendo un nastrino fissato con del biadesivo forte


Io mi sono molto divertita a riciclare il librottino, sporcandomi letteralmente le mani con questi prodotti favolosi, spero che le spiegazioni siano chiare e che il progetto vi abbia incuriosito. 
Da domani tutti alla ricerca di librottini da alterare.

Alla prossima 

Laura Fustella